Slot Machine
Gioco, azzardo pubblico 110 miliardi per la dea che acceca
2 Luglio 2020

Il gioco vale la candela

Di oltre 110 miliardi di euro è il volume giocato in Italia nel 2019: 74 miliardi di gioco fisico e il restante 33% giocato online. Il valore delle perdite dei giocatori è di quasi 20 miliardi (fonte: Agenzia Dogane e Monopoli, dati provvisori).

Le entrate derivanti dai giochi si attestano, nel 2019, a 15,5 miliardi di euro. Il solo prelievo tributario vale circa il 2% delle entrate complessive e lo 0,6% del Pil. Il settore conta 6.600 imprese, oltre 100 mila occupati (fonte UPB, Ufficio parlamentare di Bilancio).

Dati Comune di Bologna e Comuni di prima cintura
(fonte: Agenzia delle Dogane e dei monopoli).

NOVITÀ 2019 E 2020

La legge di Bilancio 2020 prevede l’incremento del prelievo erariale unico sugli apparecchi AWP o new slot e su videolottery (obbligatoriamente collegati alla rete telematica), definendo progressivi aumenti anche per il 2021. Per quanto riguarda le new slot è stata abbassata al 65% la parte di vincita da garantire sul totale giocato. Cresce così la quantità di denaro, non redistribuita in vincita, che è tassabile.

Tassa sulla fortuna o prelievo su vincite

Aumenta anche il prelievo sulle vincite e il diritto sulla parte della vincita superiore ai 500 euro, per le videolottery sopra i 200 euro, passando dal 12 al 20%. Solo quest’ultimo prelievo, ribattezzato Tassa della fortuna, fa prevedere un aumento di entrata stimato, per il 2020, fino a 472 milioni. A ciò va aggiunto l’incremento di Prelievo erariale unico che è stimato fino a +308 milioni nel 2020.

Registro operatori

Dal 2020 è istituito il Registro unico degli operatori del gioco pubblico, presso l’Agenzia dei monopoli, previa verifica del possesso di specifici requisiti richiesti.

Fondo per il controllo

È stato istituito un fondo, di importo non superiore ai 100 mila euro, da destinare a controllo da parte di agenti sotto copertura per prevenire gioco da parte di minori ed esercizio abusivo del gioco e per contrastare l’uso di pratiche illegali.

Tessera sanitaria

L’accesso a slot machine e a videolottery è consentito solo mediante l’uso della tessera sanitaria, al fine di impedirne l’accesso ai minori. Da gennaio 2020 sono vietati gli apparecchi privi di meccanismi idonei ad impedire l’accesso ai minori.

SMART

L’Agenzia delle Entrate ha realizzato un’applicazione, denominata Smart, che gestisce il monitoraggio del gioco in dettaglio. I Comuni che intendono utilizzare l’applicativo dovranno richiedere l’abilitazione. Possono così disporre di tutti i dati, incluse le rilevazioni di funzionamento degli apparecchi fuori dagli orari consentiti. (fonte: Camera dei deputati Servizio Studi)

L’evoluzione della raccolta complessiva è passata dai 47,5 miliardi del 2008 ai 110,5 dello scorso anno. Il gioco online negli ultimi 4 anni ha fatto registrare un +70%. (fonte: Avviso Pubblico)
I DATI UFFICIALI SUL GIOCO D’AZZARDO IN ITALIA NEL 2019

L’immagine in copertina di Iris Semprevivo è protetta da copyright.