roccamena

18 Giugno 2021

Morreale, ucciso 46 anni fa, senza sentenza non è vittima di mafia, “nella Svizzera della latitanza”

Il figlio aspetta giustizia e Roccamena la verità. È il 18 giugno 1975 e Calogero Morreale, sindacalista, responsabile dell’Alleanza contadini di un’area dell’entroterra palermitano, sta rientrando a casa. Viene ucciso. Il delitto rimane impunito, non c’è una sentenza dello Stato, perciò Calogero Morreale non viene riconosciuto come “vittima della mafia”ca